Accesso

Didattica cooperativa e classi difficili

Sussidi didattici

Newsletter del:
29.04.2021

Newsletter


​[il metodo Rossi per classi del nuovo millennio e studenti oppositivi] / Stefano Rossi. - Milano : Pearson, 2020. - 223. p. - (Pearsons Academy. Insegnare nel XXI secolo). ISBN: 978-88-89191-842-0


Insegnare nel nuovo millennio comporta nuove e più complesse sfide rispetto al passato. Dal punto di vista educativo sempre più insegnanti si ritrovano “sotto assedio", colpiti dal fuoco nemico delle cosiddette “classi difficili" e soprattutto degli studenti ribelli e oppositivi. Dal punto di vista didattico la situazione è altrettanto complessa, le classi sembrano arrancare di fronte a quattro problemi ormai strutturali: 

· enorme difficoltà di attenzione;

· scarsa motivazione;

· inclusione difficile;

· apprendimento spesso meccanico e superficiale.

L'autore, che oltre al lavoro di formazione ha maturato una lunga esperienza con “classi difficili" a forte rischio drop-out, ritiene che di fronte a questi nuovi problemi servano nuove soluzioni. Per questo il testo si compone di tre aree essenziali per insegnare nel nuovo millennio.
La prima area riguarda la gestione e conduzione delle classi difficili. Se vogliamo tornare autorevoli non possiamo più contare sul solo ruolo di insegnanti, ma dobbiamo imparare a costruire un ponte di empatia e fiducia con i millennials che siedono nelle nostre aule.
La seconda area propone un approfondimento specifico sugli studenti difficili: in particolare studenti esplosivi, oppositivi e iperattivi. Per ciascuna categoria partiremo con l'analisi del loro comportamento, per poi entrare nel merito di numerosi strumenti educativi che ci consentano di gestire i comportamenti problematici creando un ponte di fiducia ed empatia.
La terza area entra invece nello specifico della didattica cooperativa proposta dal Metodo Rossi: un modello cooperativo che punta a un alto coinvolgimento in classe semplificando però il lavoro per competenze richiesto ai docenti.


Controlla la disponibilità