Accesso

Quale educazione oggi per una società di pace? Riflessioni e possibilità concrete a partire dalla tradizione nonviolenta

Agenda

Newsletter del:
10.03.2022

Newsletter


​Il Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI invita ad una presentazione, strutturata in forma partecipata e condivisa, condotta dalla prof. Gabriella Falcicchio dell'Università degli studi di Bari,​ sul tema dell'educazione alla pace.

La riflessione su questo tema ha una lunga tradizione che oggi più che mai necessita di proseguire, incrementarsi e rinnovarsi. Si analizzeranno i cambiamenti intervenuti/in corso, sia rispetto alle configurazioni sociali sia rispetto alle dinamiche belliche; analogamente si articolerà una critica all'attuale strutturazione dei contesti educativi per evidenziarne i punti di debolezza rispetto all'intento, anche radicalmente trasformativo, dell'educazione per giungere a evidenziare alcuni punti chiave per costruire oggi possibili piste di educazione alla pace. L'evento nasce da una proposta dell'Area insegnamento apprendimento e valutazione e dell'Area professione docente del DFA.

Gabriella Falcicchio è pedagogista, ricercatrice in Pedagogia presso l'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro", attivista del Movimento Nonviolento e Operatrice della nascita. I suoi temi di ricerca e le attività formative che svolge con genitori, educatori/trici e insegnanti, si inseriscono nella cornice della visione nonviolenta e riguardano il pensiero di Aldo Capitini, il periodo perinatale e primale, l'educazione al rispetto dei viventi e gli stili di vita ecologici. Attiva nella redazione di Azione nonviolenta, nel comitato scientifico di varie riviste e collane editoriali, è autrice di più di cento pubblicazioni scientifiche e divulgative.

L'evento si svolgerà in presenza mercoledì 23 marzo dalle ore 16.00 alle 17.00, presso l'Aula Magna del Dipartimento formazione e apprendimento a Locarno.

La partecipazione all'evento è gratuita. Per ragioni organizzative è richiesta l'iscrizione tramite il seguente formulario online entro il 20 marzo. Tutti gli iscritti riceveranno una conferma vie email qualche giorno prima dell'evento.​​