Accesso

Re-interrogare le frontiere. Uno sguardo antropologico sul significato attuale dei confini

Agenda

Newsletter del:
10.03.2022

Newsletter


​Martedì 15 marzo, nell'ambito del ciclo d'incontri e conferenze Ri-pensare i confini, sarà presentato e discusso il libro di Alberto Di Monte Sentieri migranti. Tracce che calpestano il confine (Mursia. Milano 2021).

La presentazione si terrà a Mendrisio, presso l'Accademia di architettura, tra le 9.00 e le 13.00. Oltre all'autore, interverranno Gianni Biondillo (saggista e scrittore, docente all'Accademia di architettura Mendrisio), Martino Pedrozzi (architetto, docente all'Accademia di architettura Mendrisio) e Cristina Del Biaggio (laboratorio di ricerca “Pacte", Université Grenoble Alpes).

La partecipazione gratuita e l'scrizione obbligatoria all'indirizzo eventi@mevm.ch. I docenti delle scuole ticinesi interessati possono annunciarsi entro il 10 marzo a labisalp.arc@usi.ch.

L'evento è il nono (e penultimo) appuntamento della serie Ri-pensare i confini. Ciclo d'incontri e conferenze al crocevia tra storia, geografia e antropologia. Questo ciclo d'incontri e conferenze, organizzato dal Museo etnografico della Valle di Muggio in collaborazione con l'Accademia di architettura-USI e il Cineclub del Mendrisiotto, propone una serie di riflessioni sulla complessità dei concetti di confine tra storia, geografia e antropologia. Particolare riferimento è rivolto alle Alpi e ai territori di montagna, ma anche a questioni sociali e culturali di stretta attualità. Il ciclo è organizzato nell'ambito dell'esposizione temporanea “Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine", Cabbio, giugno 2020 - ottobre 2022.

Informazioni e dettagli: www.mevm.ch/confini.

Contatti: ​MEVM – Museo etnografico della Valle di Muggio - info@mevm.ch

091 690 20 38

079 510 16 81 (Mark Bertogliati, curatore)

076 418 00 32 (Silvio Bindella, presidente)​