Accesso
Apertura del concorso per la nomina di direttori e vicedirettori di scuola media

​Care colleghe,

cari colleghi,

il 16 marzo scorso, sul numero 22/2018 del Foglio Ufficiale, è stato pubblicato il concorso per la nomina di direttori e vice direttori di Scuola media.

Come docenti, tutte e tutti voi contribuite a far vivere e crescere una scuola che accoglie ogni alunno in maniera equa e inclusiva, preparandolo ad affrontare le sfide che lo attendono una volta la sua formazione scolastica conclusa.

Questa azione educativa richiede di essere coordinata e accompagnata dalle direzioni, creando condizioni organizzative e relazionali favorevoli alla promozione delle visioni, degli obiettivi e della qualità del sistema educativo.

Non credo di stupire nessuno affermando che buone direttrici e buoni direttori siano decisivi per costruire una cultura di istituto favorevole all’apprendimento e, in definitiva, una buona scuola. In tale prospettiva, entrare a far par parte di una direzione scolastica significa continuare ad animare e sviluppare la scuola, mettendo in gioco le proprie potenzialità in un campo complementare a quello dell’insegnamento.

Il bando di concorso elenca con precisione le richieste e i requisiti associati alla funzione di direttore e vicedirettore. Da parte mia vorrei tuttavia evidenziare alcune caratteristiche del bando forse meno conosciute.

In primo luogo ricordo che il concorso è cantonale. Questo significa che chiunque può concorrere per ognuna delle posizioni vacanti, indipendentemente quindi dall’attuale sede di servizio. Sono consapevole che la continuità data dall’appartenenza all’istituto scolastico che si intende dirigere possa rappresentare un vantaggio per il neo direttore. Esperienze più o meno recenti hanno tuttavia mostrato come la provenienza da un altro istituto si sia spesso rivelata un fattore di crescita fruttuoso, che consente di osare dei cambiamenti altrimenti meno probabili.

Rispetto alla collocazione amministrativa della funzione, ricordo invece che il Dipartimento equipara direttrici e direttori ai funzionari dirigenti dell’Amministrazione cantonale, riconoscendo quindi pienamente le responsabilità e gli oneri associati alla loro funzione.

Il mio invito è quindi di provare a immaginare il proprio futuro professionale nell’ambito di una direzione scolastica, valutando attentamente la possibilità di partecipare al concorso. A questo scopo la direttrice della Sezione dell’insegnamento medio Tiziana Zaninelli e il sottoscritto restano volentieri a disposizione per qualsiasi domanda o richiesta di informazione.

 

Un caro saluto.

                                                                                     Emanuele Berger


Scarica la comunicazione





Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali