Accesso
Family Score in Amministrazione cantonale

​Nel mese di maggio del 2017, il Consiglio di Stato ha aderito alla proposta di Pro Familia di partecipare a un’indagine realizzata attraverso un questionario per valutare il grado di conciliabilità lavoro e famiglia all’interno dell’Amministrazione cantonale; a seconda delle risposte dei collaboratori (funzionari e docenti) è stato attribuito un punteggio definito “Family Score”. L’Amministrazione cantonale, valutata dai funzionari, ha ottenuto un punteggio pari a 57 punti su un massimo di 100, situandosi esattamente al valore della media svizzera. La valutazione dei docenti, ha portato a un punteggio pari a 49 su 100, situandosi al di sotto della media Svizzera.

Dall’indagine si rileva, tra i funzionari, un alto grado di soddisfazione e lealtà nei confronti dell’Amministrazione, così come, per i docenti, il grado di motivazione e la soddisfazione a lavorare per la scuola ticinese si situano al di sopra della media nazionale.

Degni di nota, in senso positivo, per i funzionari sono risultati la possibilità d’impiego a tempo parziale e la regolamentazione delle ore di lavoro straordinarie/la possibilità di orario flessibile. Da parte dei docenti è rilevata positivamente la possibilità di lavorare a tempo parziale e la possibilità di essere promossi lavorando a tempo parziale.

Dall’indagine sono pure scaturite alcune potenziali misure di conciliabilità lavoro e famiglia ritenute non ancora soddisfatte, sia da parte dei funzionari che dei docenti. Si tratta in particolare del telelavoro, della creazione di strutture di asili nido, dei giorni di congedo paternità e delle agevolazioni per le famiglie.

A tal proposito si segnala che, per quanto attiene al tema del telelavoro, la Sezione delle risorse umane, accompagnata da un Gruppo di lavoro interdipartimentale, sta elaborando una proposta di condizioni quadro e modalità d’attuazione per la realizzazione di alcuni progetti pilota che potrebbero essere avviati nel corso del secondo semestre 2018. Per quanto riguarda invece la tematica delle strutture d’asilo nido, si annota che, in collaborazione con alcuni enti attivi nella zona del Mendrisiotto in ambito sociosanitario, è stata promossa la creazione, nel mese di maggio 2018, di una struttura d’asilo nido convenzionata a Mendrisio. Il tema dei congedi paternità, oltre ad essere argomento di discussione a livello nazionale, è stato oggetto di discussione anche a livello cantonale e, dal 1° marzo scorso, i giorni di congedo paternità per i collaboratori dell’Amministrazione cantonale sono passati da 5 a 10 per la nascita di ogni figlio. Ultima misura ritenuta migliorabile secondo i funzionari concerne eventuali agevolazioni speciali per le famiglie. A tal proposito non s’intravedono possibili interventi da parte dell’Amministrazione a favore dei collaboratori in quanto ciò non sarebbe compatibile con le condizioni quadro di un impiego pubblico, diversamente da quanto ipotizzabile nel contesto privato.

In conclusione, approfittando dell’occasione per ringraziare i collaboratori che hanno aderito all’indagine, si constata che l’orientamento intrapreso nella scelta delle misure da sviluppare in tema di conciliabilità tra vita lavorativa e familiare all’interno dell’Amministrazione cantonale ricalca le necessità sentite come prioritarie anche dai collaboratori e dalle collaboratrici, con la consapevolezza che la tematica è estremamente vasta e complessa e che il percorso intrapreso non può senz’altro definirsi concluso.






Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali