Accesso

Ricerca




Menu principale

Navigazione


Area lingue / Lingue seconde

Relazioni con le Competenze trasversali


Versione PDF: Lingue seconde

La natura intrinseca delle Competenze trasversali e dei temi della Formazione generale presuppone la collaborazione fra tutti i docenti, inclusi i docenti di sostegno pedagogico.

Nel confronto con altre lingue e nell’apprendimento di una lingua seconda vengono sviluppate non solo le competenze linguistiche, bensì anche numerose Competenze trasversali: tra esse rivestono un ruolo fondamentale lo sviluppo personale, la comunicazione e la collaborazione, indissociabili tra di loro. Imparare una nuova lingua presuppone la disponibilità a mettersi in gioco, non solo con le proprie capacità cognitive, ma anche a livello affettivo ed emozionale. Affrontando compiti comunicativi con mezzi linguistici in divenire, l’allievo deve mobilitare le proprie risorse extralinguistiche ed affettive per risolverli e sormontare eventuali difficoltà. In tal modo egli sviluppa la fiducia in se stesso e impara a prendere dei rischi e a non fermarsi di fronte ai propri limiti. Progressivamente l’allievo prende coscienza del suo personale stile di apprendimento ed impara a scegliere le strategie più efficaci per affrontare un determinato compito.

Comunicare significa entrare in contatto e confrontarsi con altri, fattore importante nella costruzione della propria identità sociale. L’apprendimento di una lingua presuppone l’apertura alla diversità culturale e l’accoglienza dell’altro con le sue caratteristiche personali, sociali e culturali. Il rispetto dell’altro è la base per un lavoro collettivo proficuo dove si impara a pianificare e a realizzare un lavoro in comune, assumendo fino in fondo la propria responsabilità. Questo implica che ognuno contribuisca a far evolvere il progetto comune, per esempio formulando la propria opinione e accettando punti di vista diversi. Attraverso il confronto del proprio giudizio con quello altrui, l’allievo è portato a interrogarsi sulle proprie convinzioni, a riconoscere i propri preconcetti e ad assumere posizioni sempre più differenziate. Lo sviluppo delle competenze sopramenzionate porta sull’arco del tempo ad una progressiva autonomia, sia a livello linguistico, sia a livello di sviluppo personale. Progetti di scambio e di collaborazione su piattaforme elettroniche a scopo educativo con coetanei di altre regioni linguistiche o altre nazioni europee costituiscono delle occasioni preziose per sviluppare le Competenze trasversali e quelle inerenti alla Formazione generale. Si pensa in particolare a tutte le situazioni didattiche incentrate su “situazioni problema” oppure su progetti di ampia natura. Questi percorsi didattici portano ad acuire il pensiero riflessivo e a mettere in pratica determinate strategie di apprendimento.

Essere confrontati con situazioni comunicative variegate incoraggia l’allievo ad accettare il rischio e l’ignoto ed a sfruttare tutte le risorse in contesti non abituali. Deve far ricorso alle proprie emozioni, dare un posto all’immaginazione, all’inventiva e alla fantasia. Questo lo porta ad una maggiore flessibilità che gli permette di affrontare più facilmente nuovi compiti e lo aiuta a progettare diverse modalità di realizzazione della propria inventiva e a concretizzare le proprie idee (pensiero creativo).









Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali