Accesso

Ricerca




Menu principale

Navigazione


Storia ed educazione civica (3° ciclo)

Modello di competenza


Versione PDF: Storia ed Educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia (3° ciclo)


La formazione delle scienze umane e sociali si costituisce articolando ambiti e processi di competenza. Per Storia gli ambiti si riferiscono a campi tematici disciplinari, i processi corri-spondono a operazioni basilari di metodo disciplinare, necessarie per produrre, organizzare e comunicare conoscenze.


Figura 25
Modello di competenza per la storia

 

Ambiti di competenza

Nel passaggio dal 2° al 3°ciclo la maggior parte degli ambiti conosce una precisazione del campo di analisi, mentre gli apparati concettuali vengono ampliati e accordati con i metodi della storiografia per dare la possibilità agli allievi di scuola media di produrre interpretazioni storiche ordinate e articolate. Gli ambiti richiamano specifici campi d’indagine disciplinari caratterizzati da concetti, conoscenze e metodi propri che, nell’impostazione del Piano di studio di Storia, sono assimilati ad assi tematico concettuali, a insiemi di saperi selezionati per costruire visioni generali ed essenziali del divenire delle società.


Processi chiave

L’approccio della disciplina Storia è quello di cogliere, nello studio di varie civiltà e società del passato, gli aspetti comuni e le particolarità che le caratterizzano, nonché le relazioni tra di esse. L’allievo deve calarsi nello spirito e nella realtà delle epoche che sta studiando per capirle e interpretarle correttamente, evitando giudizi anacronistici. Lo studio deve per-mettere di ritrovare, nel mondo attuale, le tracce della storia attraverso la loro progressiva stratificazione.I processi percettivi, cognitivi e socio-affettivi del 1° e 2°ciclo evolvono gradualmente, nel 3°ciclo, in una prospettiva più marcatamente disciplinare e di astrazione cognitiva.


Problematizzare e formulare ipotesi

Porre domande pertinenti e cogliere gli elementi fondamentali dello sviluppo storico per una lettura efficace delle società nel corso del tempo.


Analizzare fonti e carte storiche

Analizzare e interpretare varie tipologie di fonti, testi storiografici, grafici e carte storiche ricorrendo all’uso di differenti strumenti di comunicazione.


Costruire un pensiero temporale

Esercitare attività e operazioni cognitive basilari di organizzazione delle conoscenze e dei processi secondo le risorse date dagli indicatori temporali.


Contestualizzare i fenomeni storici

Inserire in un contesto storico e geografico preciso e nello stesso tempo più ampio una realtà storica locale, regionale, nazionale, europea o continentale


Individuare nessi tra fenomeni storici

Individuare analogie e differenze, nessi di spazio-tempo e di causa-effetto tra i fenomeni storici studiati.


Osservare e interpretare il cambiamento

Analizzare le grandi trasformazioni di una società e del suo territorio.


Comunicare

Esporre con modalità e strumenti diversi i risultati delle attività di analisi, interpretazione e sintesi.









Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali