Accesso

Ricerca




Menu principale

Navigazione


Insegnamento religioso

Indicazioni metodologiche e didattiche


Versione PDF:Insegnamento religioso


L’insegnamento religioso è primariamente rivolto all’educazione alla cittadinanza. Alla luce di questo fatto l’attenzione si concentra su tutte le aree di competenza umana. Tutto quello che viene proposto costituisce punto di riferimento fondamentale per un’attività dell’insegnante che sia effettivamente formativa. Ciò non significa che ogni contenuto e ogni indicazione metodologica debbano trovare uguale considerazione dinanzi ad allievi di classi diverse in anni differenti.


Le ragioni sono varie: gli interessi degli allievi, che possono mutare da classe a classe e devono essere considerati, con la possibilità di privilegiare legittimamente alcuni contenuti rispetto ad altri; le competenze specifiche del docente in campo biblico o storico o etico o filosofico o teologico in generale; il reale valore formativo dei contenuti proposti. La didattica e la metodologia può attingere a scienze umane quali storia e geografia, ma anche a tutte le forme d’arte: letteratura, scultura, visiva e musica.


Le competenze da ricercare sono la formazione di un individuo in grado di elaborare un pensiero etico fondato su un confronto con la Bibbia e la storia, in particolare la storia del cristianesimo dapprima e delle diverse religioni presenti sul territorio poi, capace di ripescare nelle proprie esperienze e di scegliere le fonti da cui prendere le informazioni, di discutere e confrontare le proprie idee con gli altri nel pieno rispetto reciproco.







Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali