Accesso

Ricerca




Menu principale

Navigazione


Dimensioni del Piano di studio

Competenze trasversali


Versione PDF: Dimensioni del Piano di studio


La presenza nel Piano di studio delle Competenze trasversali si rifà agli articoli 1 e 2 della Dichiarazione della CIIP del 2003. Vengono chiamate Competenze trasversali quelle componenti che qualificano lo sviluppo della persona e sono necessarie per l’apprendimento delle Discipline, arricchendosi a loro volta grazie alle attività dell’allievo svolte nelle Discipline (cognitive ma non solo). La presenza delle Competenze trasversali indica una tensione dell’insegnamento e dell’apprendimento verso la possibilità di un utilizzo di quanto appreso in un tempo anche successivo a quello dell’apprendimento e in uno spazio anche altro, esterno alla scuola (applicazione, generalizzazione e transfert).

La loro declinazione operativa contribuisce quindi a rispondere al problema spesso posto dell’utilità nella vita di ciò che si impara a scuola. Si ricorda però che non tutte le materie o le loro componenti mirano a un uso futuro: il loro valore resta comunque formativo (sviluppo di strumenti cognitivi) e/o culturale. L’esistenza nel Piano di studio di Competenze trasversali esplicita che la conoscenza non può limitarsi ad un accumulo di informazioni specifiche, ma mira a essere reinvestita in altre materie o in situazioni non riconducibili alle materie scolastiche.







Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali