Accesso

​​​​​​​​​Dimensione ambiente

Pian Scairolo. Due mondi lontani sessant’anni (Geo2a)


Ciclo di riferimento: secondo
Disciplina: geografia

L’itinerario, che utilizza differenti modalità di lavoro, vuole permettere ai bambini di quarta elementare di utilizzare le proprie conoscenze e competenze per leggere un territorio e scoprire come e perché una specifica regione si sviluppa e si è sviluppata. In sintesi, si propone di andare alla scoperta di una zona del Luganese, il Pian Scairolo, luogo a loro vicino geograficamente e spesso da loro definito “il Centro Grancia”, luogo dedica​to al commercio e alle spese. L’attività si integra nella progettazione annuale che vuole analizzare il Luganese sotto vari aspetti e definire le sue zone funzionali. L’itinerario è proposto ai bambini negli ultimi mesi dell’anno scolastico poiché, per il suo svolgimento, necessita di alcuni prerequisiti descritti in seguito. L’itinerario parte da una situazione problema che i bambini, grazie alle competenze sviluppate negli ultimi due anni e alla loro conoscenza del territorio, dovranno cercare di “risolvere”. I bambini, geografi-investigatori, analizzando una vecchia fotografia aerea, dovranno trovare elementi interessanti per comprenderla e scoprire dove è stata scattata. Successivamente, dopo che la classe ha trovato la soluzione, ha inizio un lavoro di confronto che porterà alla comprensione dei motivi che hanno portato i grandi cambiamenti di questo angolo di Luganese. Le scoperte fatte dalla classe saranno infine trascritte nel quaderno di geografia inserendo pure le immagini utilizzate durante il percorso.

Questa scheda potrebbe contenere del materiale protetto da diritti d'autore. Per poter consultare il materiale è necessario eseguire l'accesso al portale.







Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali