Accesso

​Educazione visiva

Figure in movimento: l’albero espressivo (EdVi3b)


Ciclo di riferimento: terzo

Il realismo visivo, ancora presente nella preadolescenza e oltre, può subire dopo i dodici anni un “congelamento" legato a due fattori: la cosiddetta “crisi grafica" e il desiderio di orientare le proprie competenze in chiave espressiva, connotando la rappresentazione grafico-pittorica per maggiore originalità e cercando soluzioni visive meno convenzionali. In questa fascia di età sono quindi essenziali le proposte didattiche sia sul versante estetico (stimoli artistico-culturali, percezione visiva) sia su quello poietico (focalizzare gli aspetti tecnici in funzione espressiva, metacognizione visiva del vissuto personale). Il percorso presentato si rivolge al primo biennio del terzo ciclo.​








Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali