Accesso

Italiano

T​esto na​rrativo. Storie di coraggio e paura (Ita1a)

​​
Ciclo di riferimento: primo​​

L’attività è da destinare prevalentemente ai bambini della scuola dell’infanzia ed è proprio in questo settore che è stata sperimentata. La scelta del tema coraggio e paura, operata trasversalmente dai partecipanti al nostro laboratorio per tutti i cicli del concordato HarmoS, è scaturita dalla riflessione che questi sono sentimenti che ci accompagnano tutta la vita, molto vicini al vissuto dei bambini e di facile approccio.​​
​​
“Il coraggio è fatto di paura” (Oriana Fallaci) ​​
​​
“Il coraggio è resistere alla paura, è dominio della paura, ma non assenza di paura” (Mark Twain)​​
​​
“Al mondo non c'è coraggio e non c'è paura, ci sono solo coscienza e incoscienza. La coscienza è paura, l'incoscienza è coraggio” (Alberto Moravia)​​
​​
Il testo narrativo ha un ruolo centrale nella didattica dell’italiano. In particolare, nel primo ciclo lo scopo deve essere l’avvicinamento alla modalità narrativa intesa come ascolto e produzione orale, affinché l’allievo da un lato provi piacere per l’ascolto, la lettura e la produzione di storie, e dall’altro interiorizzi la sua conoscenza implicita della struttura tipica del testo narrativo, favorendo il passaggio al piano esplicito che va rimandato al ciclo successivo (Piano di Studio, pagina 107). Lo spunto per la costruzione del nostro itinerario ci è stato dato dall’albo illustrato di Maryann Cocca Leffler (2003) La zuppa del coraggio. In esso si racconta di Oliver che ha paura di tutto, persino della propria ombra! Per affrontare il suo problema va a trovare Grande Orso, l’animale più coraggioso di tutta la foresta, che gli svela come diventare impavido. Oliver deve intraprendere un viaggio pericoloso alla scoperta dell’ingrediente segreto per la zuppa del coraggio di Grande Orso. Terrorizzato, ma deciso, Oliver parte, affrontando i pericoli della Foresta Proibita e della Montagna Nascosta per entrare infine nella caverna del Mostro Feroce, dove scoprirà che il coraggio è nascosto in un luogo inaspettato… Il percorso è realizzato in un primo ciclo HarmoS (- 2 SI / + 2 SE) applicando i dovuti adattamenti (vedi la descrizione dell’attività). 

​​​​​







Repubblica e Cantone Ticino

Portale curato dal Centro di risorse didattiche e digitali