Accesso


Ricerca




Menu principale

Navigazione


Educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia (3° ciclo)

Relazioni con i contesti di Formazione generale



Versione PDF: Storia ed Educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia (3° ciclo)


Anche nei cinque contesti di Formazione generale, l’Educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia può fornire contributi qualificanti da vari punti di vista.

Nell’ambito dell’esercizio della cittadinanza l’allievo e futuro cittadino è e sarà sempre più confrontato alle nuove tecnologie nello svolgimento del suo compito di informarsi e formarsi un’opinione politica (tecnologie e media). Un uso consapevole e critico delle ICT appare pertanto altamente auspicabile.

L’assunzione di comportamenti rispettosi del corpo e del benessere mentale e che non mettano a repentaglio la sicurezza propria e altrui costituiscono certamente una componente dell’educazione alla cittadinanza (salute e benessere), così come l’appropriazione di un progetto che porti a un inserimento nel mondo del lavoro e nella società più in generale (scelte e progetti personali).

I contributi più determinanti sono evidentemente offerti al contesto vivere assieme ed educazione alla cittadinanza: attraverso progetti come ad esempio “La gioventù dibatte”, “Scuole a Berna / Bellinzona” possono essere create delle situazioni di scambio, confronto e discussione; le visite sul territorio permettono di conoscere una determinata realtà politica, economica e culturale. L’incontro con testimoni, con personalità della politica, dell’economia e della cultura e altri momenti di incontro tra generazioni diverse permettono agli studenti di porsi nell’ottica della convivenza civile, del rispetto reciproco, dei diritti umani e della democrazia.

Infine nel quinto contesto di Formazione generale, contesto economico e consumi, l’allievo è condotto a riflettere in modo critico sui modelli di sviluppo “occidentali”, sul consumo di risorse, sulla sostenibilità e sulle conseguenze delle proprie scelte di comportamento economico, in modo da esercitare scelte responsabili nei confronti della collettività e dell’ambiente.