Accesso


Ricerca




Menu principale

Navigazione


Storia ed educazione civica (3° ciclo)

Relazioni con i contesti di Formazione generale


Versione PDF: Storia ed Educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia (3° ciclo)


Nei cinque ambiti di Formazione generale, la Storia fornisce contributi qualificanti sia attraverso specifici progetti sia più in generale. Nel contesto tecnologie e media, l’allievo è sempre più chiamato a confrontare informazioni di diverso tipo e a valutare queste ultime in modo critico e consapevole; a leggere e produrre testi, messaggi, comunicazioni multimediali in forma rielaborata; a riflettere su potenzialità, limiti e rischi di questi nuovi mezzi. Nell’ambito scelte e progetti personali possono rientrare la condivisione e la preparazione collettiva di uscite di studio sul territorio; in generale la didattica per progetti, che può condurre all’allestimento di mostre, filmati e presentazioni di carattere storico, concorre all’acquisizione della capacità di costruire progetti personali, dall’ambito scolastico a quello sociale e professionale.

Per quanto concerne la salute e il benessere, la disciplina porta l’allievo alla consapevolezza di come tali aspetti siano stati considerati nel passato (si pensi ad esempio all’igiene e alle malattie) e a conoscere e ad apprezzare particolarità e regimi alimentari diversi da quelli abituali. Un apporto particolarmente importante è però offerto alla dimensione del vivere assieme ed educazione alla cittadinanza.

La Storia permette di disporre in prospettiva diacronica le istituzioni, la democrazia e le prassi della politica attuale. Le visite sul territorio consentono all’allievo, sotto la guida degli insegnanti, di acquisire consapevolezza delle stratificazioni territoriali, del patrimonio storico, culturale e monumentale, della sua tutela e della sua valorizzazione. Le “giornate della memoria”, l’incontro con testimoni del passato recente e altri momenti di scambio tra generazioni diverse permettono agli studenti di porsi nell’ottica del raffronto tra presente e passato nel rispetto delle differenze e dei punti di vista. Infine, nel quinto ambito della Formazione generale, contesto economico e consumi, l’allievo è condotto a riflettere in modo critico sulla genesi dell’economia di mercato e dei modelli di sviluppo consumistici “occidentali”, avvenuta attraverso una serie di “rivoluzioni produttive”, e a conoscere - per salvaguardarlo - il valore storico del territorio.