Accesso


Ricerca




Menu principale

Navigazione


Storia delle religioni

Relazioni con i contesti di Formazione generale



Versione PDF: Storia delle religioni (IV media)


Gli ambiti per storia delle religioni sono stati evidenziati in sintonia con i contesti di formazione generale. La storia delle religioni viene presentata nelle sue interazioni con lo sviluppo della tecnica e dei media (v. per esempio l’impatto di novità tecnologiche come l’invenzione della scrittura, della stampa, della fotografia, del film o di Intenet sui sistemi religiosi). La messa in evidenza del rapporto tra religione, politica ed economia è approfondito grazie all’approccio alla religione in chiave culturale (p.es. legittimazioni religiose del potere politico, transazioni economiche legate al rapporto tra mondo immanente e trascendente, regolamentazione del consumo all’interno di tradizioni religiose, creazione di sistemi assistenziali all’interno delle religioni). In questo modo si contribuisce alla riflessione sul contesto economico e dei consumi. La dimensione delle scelte e dei progetti personali emerge per esempio dallo studio di riti di passaggio e dalle trasformazioni individuali e collettive che ne conseguono, oppure dall’analisi dei sistemi di valori caratterizzanti determinati sistemi religiosi. L’uomo nella sua dimensione presente e corporale è al centro di molte narrazioni e pratiche religiose. A questo livello si esplicita il legame con la salute e il benessere. A seconda dei contesti e delle epoche, i sistemi religiosi possono assumere forme che stimolano il benessere e l’integrità psico-fisica oppure promuovere pratiche incompatibili con l’integrità della persona.  Questi aspetti possono essere tematizzati per esempio tramite l’analisi del rapporto tra alimentazione e religione, oppure tra varie pratiche corporali e del vestire e la religione o tra concetti di genere mediati da tradizioni religiose. La storia delle religioni sensibilizza sia sugli aspetti coesivi che distruttivi delle religioni (per esempio trattando esempi di relazioni tra religione e pace oppure religione e violenza; oppure discutendo sistemi di orientamento liberale e sistemi fondamentalisti). Gli aspetti positivi e negativi dei sistemi religiosi sono messi in relazione con i principi fondanti dello stato di diritto e con la questione delle condizioni che rendono possibile una convivenza civile tra le religioni. A questo livello storia delle religioni offre un contributo sostanziale alla riflessione sul vivere insieme e sulla cittadinanza.