Accesso

Sarà vero?

Comunicazione

Newsletter del:
09.09.2021

Newsletter


Informazioni vere o false? Oggettive o soggettive? Approfondiamo le notizie e scopriamone i segreti! Le tecnologie permettono la diffusione capillare di informazioni. La rivoluzione digitale favorisce una libertà di espressione straordinaria, ma occorre considerarne anche i rischi. La CORSI e il CERDD propongono un percorso di approfondimento volto a sviluppare uno spirito critico nei confronti delle informazioni trasmesse dai media tradizionali e dai social media.

 

Il progetto

Si propone un percorso di approfondimento volto a sviluppare uno spirito critico nei confronti delle informazioni trasmesse dai media tradizionali e dai social media, nonché a riflettere sull'importanza del servizio pubblico dei media e sulla sua utilità per la società, in un contesto di cambiamento tecnologico in cui si moltiplicano le fonti ed è sempre più importante capire l'affidabilità delle notizie.

 

Nello specifico, gli obiettivi del progetto sono:

  • riflettere sull'importanza di un'informazione oggettiva e indipendente;

  • sviluppare uno sguardo critico sulle informazioni trasmesse attraverso i media;

  • comprendere la complessità della creazione di un'informazione di qualità;

  • sensibilizzare sul ruolo della CORSI (Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana) e raccogliere le aspettative sui media.


Il percorso è destinato a tutte le classi di quarta media e al settore post-obbligatorio della Svizzera italiana.

Il progetto è stato ideato dalla CORSI e realizzato a partire dal 2019 con l'attribuzione di un mandato a Consultati SA, che ne ha curato lo sviluppo e che ne gestisce gli interventi in aula; dal 2021 il progetto viene proposto nelle scuole attraverso un partenariato CORSI – CERDD.

 

Percorso didattico

Le attività in classe si svolgono in due moduli di due ore-lezione durante i quali un formatore esterno è presente in aula. Prima dell'inizio del percorso viene organizzato un incontro introduttivo rivolto ai docenti (in presenza oppure in videoconferenza).

 

Incontro preparatorio con i docenti (45 minuti)

Il progetto viene presentato ai docenti contestualizzando la tematica; si approfondiscono gli aspetti organizzativi e si forniscono i documenti sui quali lavoreranno le classi.

Primo modulo: le notizie, tra verità e manipolazione (due ore-lezione)

Si analizzano notizie reali provenienti da diverse fonti, approfondendo il concetto stesso di notizia e stimolando una riflessione su affidabilità e credibilità delle fonti nonché sull'importanza del servizio pubblico dei media.

Viene introdotto un gioco di ruolo che vedrà gli allievi creare una notizia: un lavoro a gruppi coinvolgerà i ragazzi nelle settimane successive, sotto la supervisione del docente, con l'obiettivo di presentare una medesima notizia secondo angolazioni e scopi differenti.  

Secondo modulo: le versioni diverse di una medesima notizia a confronto (due ore-lezione)

I vari gruppi di allievi presentano alla classe le loro produzioni, che vengono discusse collettivamente attraverso un'analisi delle strategie impiegate.

Per favorire l'approfondimento e la continuità dell'attività proposta, si invitano i docenti a svolgere l'intero percorso; in casi particolari è tuttavia possibile aderire unicamente al primo modulo.


Informazioni e iscrizioni

L'indirizzo e-mail di contatto per ulteriori informazioni e per l'iscrizione delle classi è usoconsapevole@edu.ti.ch.

L'intero progetto è interamente finanziato dalla CORSI e dal CERDD/DECS, non comporta dunque alcun costo per le sedi scolastiche.

Saranno accolte le richieste in ordine di arrivo.

Scarica la scheda di presentazione.