Accesso


Servizio di sostegno pedagogico

Documenti Psicopedagogici

Novembre 2019

Linee guida, servizio di sostegno pedagogico delle scuole comunali (dic. 2018)


Maggio 2018

Linee guida e direttive per gli allievi con BES e per l'inclusione
Diapositive di presentazione linee guida


Gennaio 2016

Prontuario in pillole della scuola media. Disturbi dell'attenzione e problemi di comportamento Allievi con ADHD in classe
(si può richiedere una copia del prontuario a Daniele Lucchini)


Ottobre 2012

Decisione del DECS in merito agli allievi con disturbi specifici d'apprendimento
(dislessia, discalculia, disortografia)
Proposta di procedura nel caso di richieste di misure particolari per allievi dislessici di scuola media
Cosa deve prevedere un progetto di differenziazione pedagogica con richiesta di strumenti compensativi per allievi dislessici


Febbraio 2011

Presentazione delle linee direttive per gli allievi intellettualmente precoci


15 ottobre 2010

Direttive della Divisione scuola (DECS) concernenti gli allievi intellettualmente precoci


Projet COMOF

Etude de l’offre en pédagogie spécialisée dans les cantons latins pilotage-statistique-représentations des différents acteurs. (rapport final, janvier 2007)


Gli allievi detti "superdotati" e la scuola, o meglio gli allievi a sviluppo settoriale precoce e la scuola

Edo Dozio, Giuseppe Bontà
Dicembre 2003


Parte 1

Introduzione

Parte 2

Terminologie e definizioni

• Potenzialità, attivazione e promozione
• Come riconoscere le "potenzialità"
• Intelligenza, intelligenze e valore dei test
• Chi sono e quanti sono gli allievi detti "superdotati"
• Dis-simmetria, dis-sincronia
• Quanti sono
• In Ticino
• L'identificazione

Parte 3

I problemi di adattamento

• Dis-sincronia e psicopatologia
• Origine della "sovradotazione"
• Difficoltà per il bambino o il ragazzo
• Difficoltà per i genitori
• L'adattamento sociale e scolastico
• I bisogni

Parte 4

Sviluppo e valori

• Eredità e ambiente
• La vita da adulti
• L'educazione

Parte 5

Le risposte e le proposte

• La posizione degli organismi internazionali
• Misure adottate nel mondo
• La situazione svizzera
• La situazione della scuola ticinese

Proposte per interventi futuri

Conlcusioni
Bibliografia



Evoluzione della politica scolastica sull'insuccesso e il disadattamento: il caso del Canton Ticino

Edo Dozio

Rivista svizzera di scienze dell'educazione, 2001, 2, 243 - 264

La politica scolastica di un paese è la risultante di influenze diverse che subiscono nel tempo evoluzioni non sempre facilmente riconoscibili. Nell'articolo cercheremo di mettere in luce come la politica scolastica del Canton Ticino sia stata determinata negli anni '60 da elementi ideologici ed economici prima che pedagogici. Le strutture organizzate per far fronte all'insuccesso scolastico e al disadattamento si sono progressivamente stabilizzate all'interno di un sistema scolastico rinnovato. I cambiamenti sociali, le evoluzioni dei paradigmi esplicativi nelle scienze dell'educazione e la modifica delle richieste verso la scuola non sono riusciti che lentamente a trasformare le pratiche di insegnamento e di relazione all'interno della scuola malgrado questo sembri indispensabile affinché la scelta del principio politico dell'integrazione di tutti gli allievi in una unica scuola dell'obbligo possa essere realizzata.

Scarica l'intero documento


Oppure i singoli capitoli:
L'inizio del modello integrativo
(dagli anni '60 agli anni '70)
Lo sviluppo del modello integrativo
(la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80)
L'assestamento dei servizi di sostegno
(anni '80 e '90)
Le trasformazioni dei bisogni sociali degli anni '90
Dagli indicatori di insuccesso ad una scuola della riuscita
L'evoluzione delle richieste di formazione
Conclusioni
Riferimenti bibliografici